Come gestire il taglio, le risemine, le zollature e gli arieggiamenti dei campi sportivi in estate

1) Accettare un livello estetico inferiore del tappeto
Perché
Le essenze microterme nei periodi caldi vanno naturalmente in dormienza, ma, appena le condizioni termico idriche tornano normali, rompono la dormienza riprendendo a crescere. Nei periodi estivi, quindi, è necessario ridurre il traffico di gioco al minimo possibile ed evitare gli stress. Qualche ingiallimento è inevitabile possa comparire nel periodo più caldo dell’estate.

Cosa usare
Potete attenuare il naturale inestetismo attraverso l’uso dei pigmenti camuffanti. Potete effettuare trattamenti bisettimanali con Extragreen C3.

2) Aumentare l’altezza di taglio
Perché
Un elevato numero di foglie, aumentando l’ombreggiamento, riduce la temperatura del tappeto e del terreno diminuendo così lo stress termico nell’erba. Tagli alti mantengono apparati radicali più profondi che permettono l’assorbimento di maggiori quantità di acqua lungo il profilo a maggiori profondità. In ogni caso, si consiglia di non rimuovere più di un terzo dell’apparato fogliare con un taglio. Lo stesso va alzato prima del sopraggiungere delle alte temperature (sopra i 28°C).

3) Tagliare il meno spesso possibile
Perché
Il taglio sottopone l’erba ad uno stress supplementare forzandola ad utilizzare più acqua.

4) Nel caso di riparazioni tardive delle aree o dei centrocampo preferire la zollatura alla semina
Perché
Il ripristino estivo tramite zollatura richiede dal 15 al 60% in meno d’acqua che riparazioni attraverso semine, a seconda del tipo di terreno. Per tali zollature sono da preferirsi zolle pesanti (altezza 5-7 cm). Utilizzate, se possibile, zolle della stessa composizione del tappeto circostante. Per il sottofondo e per riempire gli interspazi tra le zolle, le buche ed i dislivelli usate del terriccio sabbioso come Zeodresser.

5) Mantenere un programma annuale costante di arieggiamento (carotature e verticut)
Perché
Ciò consente al top soil di affrontare l’estate con un elevato livello di macro e micro pori, veri serbatoi delle radici del turf di acqua ed ossigeno.

6) Selezionare, in rigenerazione, blend di loietti resistenti al caldo e al secco
Perché
La ricerca genetica recente ha sviluppato alcune cultivar vigorose specifiche per i campi sportivi, riunite in specifici blend, tolleranti sia la siccità che lo stress termico.

Cosa usare
Per le risemine, rigenerazioni e le trasemine, tra i migliori miscugli ricordiamo il blend di Lolium perenne con loietti stoloniferi, come Superball o con loietti chiari, come Overseeder. Questo ha effetto camuffante in presenza di alte percentuali di Poa annua. Questi miscugli sono conciati con un fungicida per evitare eventuali attacchi di funghi durante la germinazione e l’insediamento.